Blitz quotidiano
powered by aruba

Trapianto di faccia su pompiere: rimase senza volto per un incendio FOTO

ROMA – Per 15 anni ha avuto la vita disastrata da un incendio che gli aveva, letteralmente, cancellato la faccia. Oggi Patrick Hardison, vigile del fuoco americano, può tornare a sorridere, respirare normalmente, guardare il mondo, grazie ad un trapianto di faccia. L’incredibile intervento, effettuato da un team di 100 tra medici e infermieri della New York University, ha avuto successo. E oggi, a distanza di 12 mesi dall’operazione, Patrick ha una vita quasi del tutto normale.

“La mia famiglia ed io siamo andati a Disney World nel mese di giugno e ho nuotato con loro in piscina. Non lo facevo da 15 anni”. La vista è migliorata anche se, ancora, Patrick non riesce a strizzare correttamente gli occhi. Ma i risultati sono incredibili: “Sono quasi un ragazzo normale. Di nuovo”, ha detto lui.

L’intervento è durato 26 ore. A capo del team il professore Eduardo Rodriguez della New York University che ha seguito il pompiere anche nella fase post operatorio, in cui l’uomo ha dovuto riprendere le abitudini di prima: mangiare, dormire, respirare autonomamente.

L’operazione non sarebbe stata possibile senza un grande atto di generosità. A donare il volto al pompiere è stata la madre di David Rodebaugh, l’ex campione di BMX morto in un incidente stradale a 26 anni.

Immagine 1 di 4
  • Trapianto di faccia su pompiere: rimase senza volto per un incendio FOTOPatrick nei mesi successivi al trapianto
  • Il volto del donatore
  • Patrick oggi
  • Il volto di Patrick prima e appena dopo l'intervento
Immagine 1 di 4