foto notizie

Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta?

  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 04
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 05
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 06
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 1
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 02
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 03
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 04
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 05
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 06
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 1
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 02
  • Truffa Bancomat, guarda la FOTO: riesci a vedere la telecamera nascosta? 03

ROMA – Meglio osservare attentamente il bancomat prima di digitare il Pin segreto e prevelare contanti, per evitare di cadere vittime di imbrogli. Ad un occhio poco allenato, quello che appare nella fotografia pubblicata dal Daily Mail, sembrerebbe un semplice e normale bancomat, ma un microscopico buco fatto nella plastica nasconde un terribile segreto.

Con questo nuovo sistema, i truffatori riescono a rubare i pin dei malcapitati di turno, applicando una falsa copertura di plastica vicino alla tastiera di digitazione, dove viene realizzato un foro delle dimensioni di una capocchia di spillo: si tratta di una telecamera che riprende il possessore della carta mentre digita il proprio Pin che, in seguito, verrà utilizzato dai truffatori.

Quello di St. Paul Churchyard, a Londra, è il primo di una lunga serie di bancomat manomessi scoperti dalla polizia. Una volta rimossa la copertura in plastica, la polizia ha scoperto dei fili collegati ad una telecamera e, affinché altre persone non cadano nella trappola, sono state diffuse delle fotografie che mostrano il subdolo sistema col quale viene carpito il Pin.

“Se ci sono dei segni di manomissione, è bene cambiare bancomat perché potrebbe essere stato danneggiato per inserire il dispositivo di registrazione”, mette in guardia Matt Clarke, della London Police Crime Squad.

To Top