Blitz quotidiano
powered by aruba

Turchia, polizia arresta ammiraglio della Marina dopo il golpe FOTO

ANKARA – Fallito colpo di stato militare in Turchia: 90 morti, oltre 1500 arresti. Fra gli arrestati, il comandante della flotta turca nel Mediterraneo, ammiraglio Nejat Atilla Demirhan, nella foto in mezzo a due poliziotti in borghese. L’arresto è avvenuto a Mersin, città costiera della Anatolia meridionale.

Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdağ ha annunciato che sono in tutto 754 gli arrestati in conseguenza del fallito golpe, in prevalenza ufficiali dell’ esercito. L’accusa è di tentativo di colpo di Stato. Secondo un anonimo alto ufficiale citato dalle agenzie di stampa, in realtà il numero degli arrestati sarebbe di oltre 1500, scrive Hurriyet Daily News.

Secondo l’agenzia di stampa turca Anadolu, gli arrestati facevano parte della cosiddetta organizzazione terroristica filo Gulenista. Anche se la massa degli arrestati è costituita da ufficiali di rango inferiore, fra loro ci sono anche 5 generali e 29 colonnelli.

Le procure della Repubblica di tutte le 81 province in cui è divisa la Turchia sono al lavoro per indagare sul tentato golpe:

“La maggior parte degli arresti è stata eseguita a Ankara e Istanbul, ma anche in altre città della Turchia”.

Immagine 1 di 1
  • Turchia, polizia arresta ammiraglio della Marina dopo il golpe FOTO
Immagine 1 di 1

PER SAPERNE DI PIU'