foto notizie

Ubriaco si risveglia nel suo letto: accende cellulare e scopre chi l’ha accompagnato a casa FOTO

LAUNCESTON – Reece Park aveva passato il sabato sera a bere e si era completamente ubriacato perdendo i sensi. La mattina dopo si è risvegliato al sicuro nella sua abitazione senza sapere bene come aveva fatto a finire nel suo letto. Park ha cominciato a comprendere esattamente quello che era successo una volta che ha acceso il cellulare. Qui, ha trovato un selfie con due volti in primo piano e lui dietro. A scattare la foto sono stati due agenti di polizia: Natalie Siggins e Jeremy Blyth. I due l’avevano riaccompagnato a casa e messo a dormire nel suo letto. Erano stati allertati dalla compagnia di taxi locale di Launceston, la città australiana della Tasmania in cui Park vive.

L’autista del taxi, vedendolo malconcio aveva avvertito la  polizia che è arrivata sul posto e, dopo aver scoperto dai documenti l’indirizzo del giovane, lo ha accompagnato a casa mettendolo anche a letto. I due agenti, un uomo e una donna, prima di andarsene hanno chiesto al giovane di farsi sul selfie con loro proprio perché temevano che il giorno dopo l’uomo non ricordasse più nulla.

Quando Reece ha trovato il selfie sul suo cellulare, ha deciso di pubblicarlo su Facebook e il post è ovviamente diventato virale. Alcuni hanno allertato il giovane dicendo che gli agenti non hanno l’abitudine di fare da autobus ai cittadini ubriachi e che quindi poteva trattarsi di impostori. A spiegare che si trattava di due agenti veri è stata la polizia che ha spiegato di essere “sempre pronta a trovare  un posto sicuro per chi è vittima dell’alcool”. Park ha voluto ringraziare il dipartimento locale di polizia con un selfie in cui saluta Siggins e Blyth. 

To Top