Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa, morto a 102 anni l’ultimo indiano “capo di guerra” FOTO

BILLINGS – E’ morto all’età di 102 anni Joseph Medicine Crow, noto storico degli Stati Uniti e ultimo “capo di guerra” dei nativi americani. Membro del clan Whistling Water, Medicine Crow venne cresciuto dai nonni in una casa di tronchi in un’area rurale della riserva Crow vicino Lodge Grass, nel Montana, dove passò gran parte della sua vita. Da bambino ascoltò le storie sulla battaglia di Little Big Horn del 1876 da un suo parente che servì come scout il tenente colonnello George Armstrong Custer.

Guadagnò il titolo di capo di guerra dopo aver rubato cavalli ai nemici e per altri episodi coraggiosi avvenuti quando era soldato americano durante la Seconda guerra mondiale. Nel 2009 era stato insignito della Medaglia presidenziale della libertà e, come mostrano le immagini Ansa che seguono, era stato premiato da Barack Obama in persona.

Joseph Medicine, è morto a 102 anni a Billings nella riserva di Lodge Grass dove aveva vissuto la maggior parte della sua vita. Come veterano della Seconda Guerra mondiale, Medicinesi era guadagnato il titolo di “capo di guerra” Dopo il conflitto si dedicò alla difesa delle proprie origini, diventando storico dei popoli indigeni, nonché uno dei maggiori sostenitori dei diritti dei nativi americani.

 

Immagine 1 di 3
  • Usa, morto a 102 anni l'ultimo indiano "capo di guerra2
Immagine 1 di 3