foto notizie

Usa, ovetto Kinder bandito ma le armi no. Perché?

ROMA – Lo sapevate che in America sono banditi gli Ovetti Kinder? Tutta “colpa” della sorpresa contenuta al loro interno che potrebbe essere inavvertitamente ingerita dai bambini, causandone il soffocamento.

Il divieto di commerciare le amatissime uova di cioccolato della Ferrero negli Usa risale in realtà al lontano 1997, quando la Consumer Product Safety Commission, la commissione federale per la sicurezza dei prodotti alimentari, dispose il sequestro di 15mila ovetti.

All’epoca la Ferrero non si oppose al sequestro ricordando che il suo prodotto era già da anni distribuito legalmente in ben 90 paesi, ma solo per i bimbi dai tre anni in su. In Europa la questione è stata risolta incapsulando le sorprese in appositi contenitori a prova di bimbo. Ma per la prudente America l’involucro giallo non preserva i bimbi dal rischio di ingerire il giochino una volta assemblato e lasciato in giro per casa.

La notizia è tornata di attualità in questi giorni di acceso dibattito negli Usa sul possesso delle armi. Cosa c’entra? Diverse associazioni hanno spesso fatto notare il paradosso tutto americano di vietare le uova di cioccolato perché ritenute universalmente pericolose per i bambini, mentre risulta difficile se non impossibile trovare un consenso unanime per la messa al bando di un oggetto decisamente più pericoloso come le armi d’assalto.

Su tale paradosso gioca una campagna di sensibilizzazione online promossa da Moms demand action, un’importante associazione contro l’uso delle armi. Immaginate di trovarvi di fronte due bambini, uno che impugna un fucile automatico, l’altro un ovetto Kinder. Chi dei due ha in mano un oggetto illegale? La risposta in America è tutt’altro che scontata.

Ovetto Kinder vietato in America. Ma le armi no...

 

 

To Top