Blitz quotidiano
powered by aruba

Vasto, grandinata record: tre feriti, auto danneggiate

VASTO (CHIETI) – Grandinata record domenica 16 ottobre a Vasto, in provincia di Chieti: dal cielo sono cadute vere e proprie “rose” di ghiaccio, come sottolinea il quotidiano il Messaggero. Chicchi di ghiaccio così grossi che hanno ferito alcuni passanti e danneggiato diverse auto, racconta Gianni Quagliarella sul quotidiano romano: ben tre persone sono finite all’ospedale a causa di quei fiori glaciali acuminati.

Dopo un primo, forte temporale, che si è abbattuto tra Ortona e la Val di Sangro, provocando rallentamenti sulle strade statali e sulla A14, nella tarda mattinata un nuovo nubifragio ha colpito la zona tra Casalbordino, Pollutri e Villalfonsina, colpendo soprattutto automobilisti e agricoltori, che a quell’ora lavoravano i campi.

Scrive Gianni Quagliarella sul Messaggero:

Pochi minuti è durata la precipitazione, ma, chi c’era, assicura che è stato peggio di un flagello: chicchi enormi, grandi quasi quanto il palmo di una mano, si sono abbattuti su tutto ciò che hanno incontrato nella violenta e fragorosa picchiata: automobili, persone, colture.

Almeno due persone sono rimaste contuse, un anziano e un giovane, ma pare in maniera non grave. Nella città di Vasto il nubifragio è stato violento, ma, per fortuna, breve: un’auto è finita con una ruota dentro un tombino e circolazione in tilt, con disagi anche a San Salvo, dove è sempre il torrente Buonanotte a far temere i residenti della marina.

Immagine 1 di 1
  • Vasto, grandinata record: tre feriti, auto danneggiateVasto, grandinata record: tre feriti, auto danneggiate
Immagine 1 di 1

 

 


PER SAPERNE DI PIU'