Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Londra, allerta inondazioni: Tamigi oltre gli argini

Allerta inondazioni a Londra: il Tamigi ha superato gli argini per un lungo tratto, da Greenwich a Putney e la barriera del Tamigi è stata chiusa per la prima volta quest'inverno

LONDRA – Allerta inondazioni a Londra: il Tamigi ha superato gli argini per un lungo tratto, da Greenwich a Putney, riferisce il quotidiano britannico The Daily Mail, e la barriera del Tamigi è stata chiusa per la prima volta quest’inverno dopo che l’arrivo dell’alta marea ha fatto uscire il fiume dagli argini.

Nel centro di Londra, compresa la zona di Charing Cross, l’acqua ha raggiunto le banchine, come mostra questo filmato girato da un londinese e postato sui social.

La barriera del Tamigi è stata chiusa mercoledì 10 febbraio per proteggere Londra dalla minaccia di una esondazione a causa della concomitanza di una fitta pioggia con l’alta marea di questi giorni.

Ma che cosa è esattamente la barriera del Tamigi? Si tratta di un gruppo di barriere mobili costruite nella seconda metà degli anni Settanta, dopo il susseguirsi di diverse alluvioni. La più seria, del 1953, causata da una marea anomala del Mare del Nord, uccise 300 persone e sommerse centinaia di migliaia di acri di terreni.

La barriera del Tamigi è la seconda più grande barriera mobile dopo le Oosterscheldekering, nei Paesi Bassi.

La barriera, lunga in tutto 520 metri, è composta da dieci grossi pilastri collegati da cancelli di acciaio larghi 70 metri e fissati al fondo da una base di cemento. Può essere chiusa in qualunque momento, in caso di emergenza, e per non essere mai impreparata in quelle situazioni viene testata ogni mese.

Immagine 1 di 4
  • Londra, allerta inondazioni: Tamigi oltre gli argini FOTO 4
Immagine 1 di 4

 

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'