Blitz quotidiano
powered by aruba

Abbandona il suo cane all’ecocentro di Cassola: denunciato

VICENZA – Un uomo è arrivato all’ecocentro di Cassola e ha gettato via il suo cane come fosse un comune rifiuto. L’animale, un Pinscher ormai vecchio ma ancora vivo, è stato abbandonato e trovato dagli operatori che hanno allertato le forze dell’ordine. L’uomo, 56 anni e residente a Romano d’Ezzelino, in provincia di Vicenza, è stato trovato dai carabinieri e denunciato per maltrattamento di animali e mancata iscrizione all’anagrafe canina.

Una doppia denuncia dunque per l’uomo che ha trattato il suo vecchio cane, moribondo ma ancora vivo, come fosse un comune rifiuto da gettare. Un pezzo di carta sporca o un oggetto in disuso e inutilizzabile. Un atto che non è commentabile, scrive il Gazzettino, che racconta la storia del povero Pinscher e del suo padrone:

“L’uomo è arrivato e ha gettato delle carcasse di conigli dentro un cassonetto, e con essi anche un cane ancora vivo. Pensava di essersi liberato così del pinscher anziano e malato. Ma le sue operazioni sono state notate dagli operatori dell’ecocentro che lo hanno identificato e hanno chiamato le forze dell’ordine. L’uomo è stato quindi denunciato per maltrattamento di animali e anche per mancata iscrizione all’anagrafe canina dell’animale, poiché il servizio veterinario dell’Ulss 3 ha accertato che l’animale non era stato registrato come prevede la normativa”.


PER SAPERNE DI PIU'