Blitz quotidiano
powered by aruba

Anziano uccide tre gattini con un badile

REGGIO EMILIA – Anziano di 70 anni uccide con un badile tre cuccioli di gatto. Denunciato. E’ accaduto a Reggio Emilia. Venerdì 30 settembre, nel tardo pomeriggio, l’uomo ha preso i tre micini appena nati in un terreno vicino alla sua casa e li ha ammazzati a colpi di badile. Poi, per sbarazzarsene, si è diretto verso il canale che fiancheggia la strada statale Emilia per Modena. 

Una giovane donna che passava di lì lo ha notato, e soprattutto ha notato i gattini. Pensando fossero ancora vivi, racconta la Gazzetta di Reggio, si è avvicinata all’uomo e si è offerta di adottarli. Ma lui le ha risposto a male parole e le ha detto che i gatti erano morti, che li aveva uccisi lui perché attorno a casa sua c’erano troppi felini.

L’anziano ha così gettato i corpicini dei cuccioli dall’argine nel canale, e poi è sparito in una casa non lontana. La donna ha subito fermato una pattuglia della polizia municipale che passava di lì e ha denunciato tutto. Gli agenti sono riusciti a risalire all’uomo, lo hanno identificato e denunciato per per violenza sugli animali con l’aggravante della crudeltà.

Le carcasse dei gattini sono state recuperate dal servizio veterinario e sono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia, anche se le ferite visibili ad occhio lasciano pochi dubbi su quel che è loro accaduto: sembra infatti che l’anziano con il badile abbia ucciso i micini rompendo loro l’osso del collo. Gli agenti vogliono anche verificare che non ci siano stati in passato altri casi simili.


PER SAPERNE DI PIU'