Blitz quotidiano
powered by aruba

Cane depresso fissa il muro: stava per essere adottato FOTO

 

PHILADELHIA – Che i cani comprendessero le emozioni si sapeva. Che però potessero finire in depressione per non essere stati più adottati, non si sapeva. Quanto raccontato succede ad un cane che vive in un rifugio: l’animale riesce a capire che la sua vita sta per cambiare magari perché la nuova famiglia viene più volte a conoscerlo. Lui vede che c’è qualcuno che lo fa sentire speciale e riesce a percepire l’atmosfera di felicità trasmessa anche dai volontari del centro. 

Poi purtroppo, come racconta anche il Daily Mail,  l’adozione salta, il cane lo capisce e si deprime. È quanto accaduto a March, un Pit Bull caduto in depressione dopo aver visto svanire il suo sogno.  La sua storia è stata raccontata su Facebook dal rifugio ACCT Philly di Philadelphia negli Usa che ha chiesto “aiuto” sperando che qualcuno, in breve tempo lo adotti. March, nelle foto diffuse è seduto sulla brandina, testa bassa e muso contro la parte d’acciaio. Sembra voler dare le spalle al mondo fuori della sua gabbia.

March, dai volontari del rifugio viene descritto come un cane pieno di energia e forte, ideale per una famiglia. “Sarei un grande compagno di corsa – si legge nel post Facebook con cui hanno voluto dargli la parola -. Immagina tutti i complimenti che vi farebbero quando ci incontrano: ‘Ehi dove hai preso un così bel cane?'”.

E a quanto pare, il desiderio di avere un padrone sta per essere esaudito, secondo quanto si legge in un post del rifugio di Philadelhia.

Immagine 1 di 5
  • MarchMarch
  • Cane depresso fissa il muro: stava per essere adottato
  • Il cane ora è stato adottato
Immagine 1 di 5