gatti, cani e altri animali

Cane randagio morde: se gli hai dato da mangiare paghi tu

Cane randagio morde: se gli hai dato da mangiare paghi tu

Cane randagio morde: se gli hai dato da mangiare paghi tu

ROMA – Cane randagio morde: se gli hai dato da mangiare paghi tu. La Corte di Cassazione ha stabilito che chi dà da mangiare a un cane randagio diventa responsabile penalmente e civilmente dell’animale. Proprio così: un gesto di spontanea generosità, di innocente pietà verso degli animali un po’ più svantaggiati di quelli con guinzaglio, pedigree e ciotola piena, può avere conseguenze gravi.

Come è successo al signore di Termini Imerese in provincia di Palermo che per ottenere giustizia si è rivolto ad ogni grado di giudizio, sempre con esito negativo. Lui ha iniziato aprendo i cancelli della sua proprietà a un paio di cani randagi, oseremmo dire orgogliosamente autonomi e indipendenti che tutto il paese conosceva. L’uomo prende l’abitudine di allungargli qualche avanzo, un po’ di croccantini, i cani ringraziano e con regolarità vengono ad approfittare di tanta grazia di Dio.

2x1000 PD

Un giorno che sono lì passa un altro signore: forse spaventato, forse solo impacciato, chiede se i cani mordono. Risposta negativa ma intanto i due sono già usciti dal cancello e in un attimo aggrediscono il malcapitato passante. Scatta la denuncia, quindi la multa da 200 euro. A niente serve gridare a ogni giudice che i cani non sono suoi, non hanno padrone, sono randagi e semmai la colpa è del Comune che non se ne occupa.

Invece ogni grado di giudizio conferma il principio. Se gli dai da mangiare il cane è come se fosse tuo, e pertanto ne rispondi penalmente e civilmente: “I due cani frequentavano il cortile delimitato della abitazione, trovandovi ivi ricovero e cibo, e rispetto ai quali il ricorrente si era volontariamente assunto la custodia”.

To Top