Blitz quotidiano
powered by aruba

Chihuahua, allarme rapimenti: 3350 scomparsi in un anno

Nel 2015 sono scomparsi 3350 cani chihuahua, contro i 1400 del 2014. L'Aidaa lancia l'allarme per i rapimenti e solo pochi cuccioli vengono ritrovati

ROMA – Sono 3350 i cani chihuahua scomparsi nell’ultimo anno, soprattutto in Campania. Un vero e proprio allarme è stato lanciato nel 2015 per questi animali dall’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, Aidaa, che ha raccolto i dati relativi alla scomparsa dei cani. Un dato preoccupante se confrontato con quello del 2014, in cui sono scomparsi “solo” 1400 animali contro i 3350 del 2015.

Il sito de Il Mattino scrive che delle migliaia di chihuahua scomparsi solo pochi sono stati ritrovati:

“Pochissimi quelli ritrovati, le zone in cui ci sono state le maggiori segnalazioni di furti e scomparse sono state Roma e il Lazio, ma anche Firenze, Milano, Parma e Napoli. Dall’analisi dei dati si evince che la maggior parte dei cani scomparsi erano giovani in età riproduttiva e in prevalenza di femminile. I rapimenti e i furti sono avvenuti in diverse circostanze tra cui cani rubati direttamente in casa, ma anche nei parchi o cagnolini lasciati in auto.

«Noi seguiamo da vicino questo fenomeno, che si inserisce nel più ampio giro di cani di razza rubati che assomma ogni anno ad oltre 30.000 esemplari- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di Aidaa- sicuramente quello dei furti di chihuahua è un fenomeno che preoccupa vista la crescita esponenziale. Sui motivi dei rapimenti- conclude Croce- riteniamo che vi sia alla base un giro di riproduzione vista anche la sempre maggior richiesta di questo tipo di cane che ha costi di acquisto mediamente elevati»”.


PER SAPERNE DI PIU'