Blitz quotidiano
powered by aruba

Gatto intrappolato nell’intercapedine: vigili del fuoco lo salvano FOTO

PADOVA – Un miagolio insistente che veniva dal muro e i residenti del palazzo che non riuscivano a trovare il povero gatto. Il micio era rimasto incastrato nell’impianto di aerazione dopo essere caduto nella canna fumaria del palazzo. Per liberare il piccolo Giuliano, un gatto di 6 mesi, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco che lo hanno individuato nell’intercapedine usando una telecamera microscopica e poi hanno bucato il muro, portandolo in salvo.

La storia di questo gatto arriva da un palazzo di Padova e viene raccontata da Enrico Ferro proprio sul quotidiano Il Mattino di Padova. Per poter liberare Giuliano, che era precipitato per due piani nella canna fumaria del palazzo, i vigili del fuoco hanno prima dovuto individuarlo:

“I pompieri hanno utilizzato una telecamera telescopica che hanno introdotto nella canna fumaria e grazie alla quale hanno intercettato l’animale. Una volta capito il punto esatto hanno realizzato che l’unico modo per salvarlo era fare un buco sul muro. Per evitare di danneggiare tutta la parete hanno calato un sasso legato a un filo che l’animale ha colpito con la zampetta. Così i vigili del fuoco hanno circoscritto l’area e praticato un foro con martello e scalpello. Appena aperto il varco è spuntata la testolina dell’animale. Giuliano è stato restituito ai proprietari che hanno potuto così riabbracciarlo”.

Immagine 1 di 1
  • Gatto intrappolato nell'intercapedine: vigili del fuoco lo salvano FOTO
Immagine 1 di 1

PER SAPERNE DI PIU'