gatti, cani e altri animali

Genova, gatto conteso tra due vicine: a decidere sarà il giudice

Genova, gatto conteso tra due vicine: a decidere sarà il giudice

Genova, gatto conteso tra due vicine: a decidere sarà il giudice

GENOVA – Una delle sue proprietarie lo chiama Fiocco, l’altra invece Tequila. Le due donne sono vicine di casa a Genova e si contendono il malcapitato gatto. La discussione si è fatta così accesa che la magistratura è intervenuta sul caso e ora sarà il giudice del Tribunale del Riesame a dover decidere a chi affidare il felino conteso.

Il quotidiano Il Secolo XIX scrive che tutto è filato liscio, con il gatto che passava le sue giornate diviso tra le due padrone, inconsapevoli l’una dell’esistenza dell’altra, fino a quando una di loro ha deciso di traslocare, portando con sé il felino:

“La lite è esplosa quando la seconda padrona ha deciso di traslocare. Portandosi via anche il gatto. A quel punto la prima padrona ha deciso di denunciare l’ex vicina ai carabinieri per il furto dell’animale.

L’indagine finisce in Procura, dove fra l’altro il fascicolo viene affidato a un pubblico ministero che cognome fa… Gatti. Che, dopo avere valutato la denuncia della prima proprietaria, dispone il sequestro del micio, che viene preso dai carabinieri di Molassana e riportato in casa della vecchia proprietaria. Ma la seconda padrona non si è data per vinta e si è affidata a un avvocato, che ha presentato ricorso per il sequestro del gatto davanti al tribunale del Riesame. I giudici hanno valutato che non ci fossero prove che il gatto, privo di microchip, fosse stato rubato e non hanno trovato riscontri sulla sua proprietà da parte della prima donna, che ha solo un generico libretto sanitario. Dunque Fiocco-Tequila viene riaffidato alla presunta ladra”.

Ora la decisione finale spetterà al giudice del tribunale del Riesame, dato che la mediazione tra le due padrone non è andata a buon fine e la guerra continua.

To Top