Blitz quotidiano
powered by aruba

Gigantesco ragno cacciatore avvistato in una fattoria australiana FOTO

BRISBANE – E’ questo il ragno più grande mai avvistato? Le foto postate su Facebook un anno fa, sono state scattate nella valle di Brisbane nel Queensland australiano e sono tornate virali ora. Il mega ragno si è arrampicato su una  scopa che si trova all’esterno del rifugio per animali Barnyard Betty’s Rescue.

Il ragno in questione è il sparassidae detto anche ragno cacciatore. E’ stato ribattezzato Charlotte in onore dell’omonimo ragno protagonista del romanzo “La tela di Carlotta”. Si tratta di un ragno non particolarmente pericoloso per l’uomo. A spaventare è però il suo aspetto. Questi ragni inoltre, spesso si annidano nelle auto spuntando all’improvviso e provocando incidenti.

Scrive Wikipedia che i ragni in questione sono

“Noti anche come ragni-cacciatori, hanno dimensioni consistenti: i più grandi esemplari maschi di Heteropoda maxima raggiungono la lunghezza del corpo a zampe distese di ben 30 cm. Nonostante le dimensioni mordono esseri umani solo se provocati e in genere il morso dopo un paio di giorni di gonfiore e arrossamento, guarisce. A volte confusi con le tarantole nel territorio australiano in cui convivono le due famiglie, le Sparassidae se ne distinguono per avere le zampe anteriori distese in avanti come i granchi”.

“Il colore varia dal marrone al grigio, ad eccezione della Micrommata virescens di un forte colore verde, che consente loro di appostarsi in agguato senza rendersi troppo visibili. Le loro zampe sono coperte da spine piuttosto prominenti, ma il resto del corpo è abbastanza liscio. I morsi peggiori, che causano nausea e vomito oltre ad un cospicuo gonfiore, li infliggono gli appartenenti al genere Neosparassus. I ragni del genere Heteropoda hanno un colore brunastro chiazzato di bianco”.

“Da adulti, i ragni-cacciatori non costruiscono ragnatele, ma cacciano per procurarsi il cibo: la loro dieta consiste primariamente di insetti e gli altri invertebrati. Sono capaci di camminare sulle zampe in modo estremamente veloce, e salire sui muri e sui soffitti. Al tentativo di afferrarli cercano di aggrapparsi o di dimenarsi convulsivamente (da cui il nome) e, senza preavviso, mordono, soprattutto se sono femmine che trasportano un sacco ovigero. I maschi di Heteropoda venatoria esibiscono un curioso rito di accoppiamento: appena percepiscono particolari feromoni emessi dalla femmina, si ancorano dove si trovano e con le zampe e con l’addome emettono vibrazioni sul terreno con ritmo tale che se la femmina è interessata all’accoppiamento, si avvicinerà e si renderà disponibile al maschio. Sono ragni che abitano prevalentemente in boschi, foreste e cataste di legna, ma non disdegnano magazzini e abitazioni poco frequentate. Ha contribuito molto alla loro diffusione il nascondersi fra le cataste di legna che le navi portano in giro per il mondo. In caso di pioggia non è raro vederseli entrare in casa. Sono stati trovati in Australia, Nuova Zelanda, Africa meridionale, Asia sudorientale, nel Mediterraneo, in Florida, e alle Hawaii, e anche in altre regioni tropicali e sub-tropicali. Inoltre sono presenti anche in zone più fredde come l’Inghilterra, la Svezia e il Galles”.

Immagine 1 di 2
  • Gigantesco ragno cacciatore avvistato in una fattoria australiana3
Immagine 1 di 2


PER SAPERNE DI PIU'