Blitz quotidiano
powered by aruba

Marito separato pagherà gli alimenti… dei cani. 75 euro al mese

ROMA – Marito separato pagherà gli alimenti… dei cani. 75 euro al mese. C’è poco da ridere in fatto di alimenti post-separazione che di suo è già un evento traumatico per cuore e portafoglio: strappa il sorriso però la notizia giunta dall’hinterland vicentino per cui il marito separato deve accollarsi i costi del mantenimento dei due cani labrador rimasti a casa con la ex moglie. Un assegno che non lo manderà in rovina, ma insomma 75 euro al mese li dovrà sborsare per forza visto se il giudice converrà sulla richiesta dell’avvocato della moglie e ne disporrà l’obbligo.

Lui agente di commercio di 46 anni, lei impiegata di 42, non sono riusciti a tenere in piedi il matrimonio, nonostante una figlia di dieci anni. Niente di così drammatico, del resto ci informa l’Istat che i matrimoni a sorpresa sono tornati di moda in Italia ma che, segno dei tempi e del divorzio breve, durano in media 17 anni.

La separazione legale è in dirittura d’arrivo, l’avvocato della coppia Paola Mari ha presentato al tribunale la richiesta consensuale di separazione: nella villetta coniugale vivrà la moglie, la figlia assieme e i due cani di razza Labrador. Tutto nella norma, salvo l’importo dell’assegno mensile che lui verserà: all’importo per il mantenimento della figlia aggiungerà infatti 75 euro al mese per il mantenimento dei cani, che potrà visitare e accompagnare fuori per passeggiate. Come riportato dal Giornale di Vicenza la coppia, che ha presentato in tribunale la particolare richiesta per i Labrador, deve attendere una ventina di giorni per il benestare del pm, che dovrebbe essere scontato. (Corriere Adriatico.it)