Blitz quotidiano
powered by aruba

Mucca con il volto oscurato: Google Street View difende la sua privacy FOTO

CAMBRIDGE – Coe Fen è un’area rurale nei pressi di Cambridge in Inghilterra. Qui, nell’agosto del 2015 è passata l’auto di Google Street View ed ha ripreso come di consueto il paesaggio, per poi inserirlo nel sito che permette di visitare i luoghi stando seduti davanti al computer. Qui, le telecamere hanno ripreso una mucca che sta pascolando tranquillamente in riva ad un fiume. La cosa che è apparsa curiosa a chi ha scoperto la foto rendendola virale su Twitter, è che la mucca ha la faccia pixelata come a voler tutelarne l’anonimato.

Tutto merito dell’algoritmo impiegato dal gruppo di Mountain View, che analizza le immagini alla ricerca dei visi e procede in maniera del tutto autonoma a renderne le fattezze irriconoscibili. La conferma arriva anche da un portavoce dell’azienda californiana che ha dichiarato:

“Pensavamo steste tirandole una mammella quando abbiamo sentito i ‘muuu’, ma è chiaro che la nostra tecnologia automatica per la sfocatura dei volti è stata un po’ troppo zelante. Ovviamente, non lesiniamo a questa mucca da latte i suoi cinque minuti di popolarità”.

In tanti, nel rendere virale la foto hanno commentato:

“E’ bello vedere Google prendere sul serio la privacy di una mucca”.

Immagine 1 di 3
  • Mucca con il volto oscurato Google Street View difende la sua privacy3
Immagine 1 di 3