Blitz quotidiano
powered by aruba

Procione incastrato nel tombino: liberato col grasso da cottura FOTO

NORTHAMPTON – Un procione è incastrato in una grata di un tombino. Gli agenti di Northampton nel Massachussetts intervengono e riescono a liberare il piccolo animale. La vicenda la racconta il New York Daily News citando la pagina Facebook del dipartimento di polizia.

La testa spuntava fuori dalla grondaia, da cui spuntava anche una delle sue piccole zampe. Gli agenti hanno dovuto lavorare parecchio. Insieme a loro, sul posto è intervenuta anche una squadra di veterinari. Per farlo uscire, il corpo del procione è stato unto con del grasso da cottura in modo tale da poterlo far scivolare fuori.

Il procione, noto anche come orsetto lavatore è un mammifero onnivoro di mezza taglia della famiglia deiprocionidi, nativo del Nord America. La caratteristica principale del procione è la mascherina di pelo nero attorno agli occhi, in forte contrasto con il colore bianco che la circonda. Essa sembra quasi ricordare la maschera di un bandito.

Anche le orecchie, leggermente arrotondate, sono ricoperte di pelo bianco. Si ritiene che il procione riconosca l’espressione facciale e la postura degli altri membri della sua specie più rapidamente di altre grazie alla ricca colorazione del muso e agli inconfondibili anelli chiari e scuri che si alternano sulla coda. In altre parti del corpo, il rigido e lungo pelo esterno, che protegge la pelle dall’umidità, è grigiastro e, in parte, presenta delle sfumature marroni.

Immagine 1 di 3
  • Procione incastrato nel tombino5
Immagine 1 di 3