Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Sciami di coccinelle arlecchino “cannibali” invadono Usa e Gran Bretagna FOTO

ICKLETON – Margaret Yescombe ha dovuto sigillare le finestre. La sua casa era infestata dalle coccinelle arlecchino, una specie molto invasiva nativa dell’Asia che da qualche tempo ha invaso anche la gran Bretagna e gli Stati Uniti. Margaret vive in campagna a Ickleton nel Cambridgeshire britannico. Gli insetti sono entrati nella sua casa a cercare luoghi caldi dove passare in letargo l’inverno.

Le coccinelle arlecchino sono una specie “cannibale” che ha divorato almeno 25 specie autoctone che vivono in Gran Bretagna. Portano una malattia fungina mortale per le coccinelle locali che viene trasmessa attraverso l’accoppiamento.

Per la signora Yescombe, questa invasione assomiglia all’invasione degli Uccelli del film del 1963 di Alfred Hitchcock. la 35enne ha raccontato al Daily Mail: “Sono uscite dal nulla ed hanno iniziato a colpire la finestra. E’ stata una lotta riuscire a chiuderla anche perché non avevo voglia di schiacciarle sulla finestra. Sembrava che stesse nevicando per quante erano”. Non è chiaro cosa abbia fatto poi Margaret per sbarazzarsi delle coccinelle.

La specie è stata avvistata per la prima volta nell’Essex britannico, nel 2004. In Europa sono arrivate viaggiando tra i fiori, la frutta e la verdura.

Ora l’epidemia di coccinelle arlecchino si registra anche negli Usa. Qui, gli insetti sono arrivati dal Regno Unito, viaggiando tra i legno e le piante. Metro spiega che, pur rappresentando una minaccia, una volta avvistate non devono essere uccise. Sono infatti molto simili a specie che vivono nei luoghi che hanno infestato e quindi ci si confonde facilmente. La cosa da fare in questi casi è chiamare un esperto che possa capire se si tratta di una coccinella arlecchino oppure no.

Queste coccinelle., in Europa sono state avvistate solo in Gran Bretagna. Probabilmente però, tra poche settimane arriveranno anche in altri paesi d’Europa. Che rischi per l’uomo? Le coccinelle  contengono un allergene (l’Hara 1 e 2) che in soggetti sensibili può dare luogo a riniti, asma, congiuntiviti, orticaria.

Immagine 1 di 3
  • Sciami di coccinelle arlecchino "cannibali" invadono Usa e Gran Bretagna2
Immagine 1 di 3


PER SAPERNE DI PIU'