gatti, cani e altri animali

Viareggio, la pavona che non sapeva nuotare muore annegata nel laghetto dei cigni

Viareggio, la pavona che non sapeva nuotare voluta dal Comune: è morta annegata nel laghetto dei cigni

Viareggio, la pavona che non sapeva nuotare voluta dal Comune: è morta annegata nel laghetto dei cigni

VIAREGGIO – Questa è la triste storia della pavona che non sapeva nuotare. Il Comune di Viareggio aveva portato lo splendido esemplare di pavone femmina nel laghetto dei cigni della Pineta di Ponente.

Doveva essere il simbolo del rilancio ambientale dell’area ma il suo arrivo aveva suscitato non poche polemiche da parte degli ambientalisti, preoccupati che quello non fosse l’habitat adatto a lei. Alla fine, dopo due mesi e mezzo di polemiche, la pavona è morta annegata.

Un tragico epilogo, forse già annunciato. Già un mese fa l’uccello dalle coloratissime piume aveva rischiato di fare una brutta fine: solo il pronto intervento di alcuni passanti aveva evitato il peggio. Quando l’hanno ritrovata riversa nell’acqua, lunedì mattina, non c’è stato nulla da fare.

A nulla sono valsi gli esposti ai veterinari della Usl, da parte di decine di cittadini e ambientalisti, convinti che il pavone in quanto uccello camminatore non fosse in grado di nuotare e dunque non potesse sopravvivere in mezzo ai cigni. La Usl aveva effettuato dei sopralluoghi sul posto, ma non aveva riscontrato problemi.

Lunedì mattina, la tragica scoperta e la polemica, c’è da aspettarselo, è destinata a riaccendersi.

 

To Top