Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE La megattera e il sub, incontro ravvicinato

YOUTUBE La megattera e il sub, incontro ravvicinato. Tweedie ha raccontato al Daily Mail di aver toccato la megattera con la mano. L'enorme pesce ha voluto ricambiare agitando la sua enorme pinna nell'acqua

ROMA – Leif Tweedie si era immerso con la sua compagna Kirsten Everett nell’estremità settentrionale della Centra Coast australiana. Improvvisamente, Leif si è trovato faccia a faccia con una megattera adulta ed ha ripreso, con la sua GoPro, questo incontro ravvicinato. Il sub ha descritto l’incontro come “maestoso”: il mammifero in questione è lungo 16 metri e pesa 40 tonnellate.

Tweedie ha raccontato al Daily Mail di aver toccato la megattera con la mano. L’enorme pesce ha voluto ricambiare agitando la sua enorme pinna nell’acqua. “L’occhio mostrava un’intelligenza estrema” ha aggiunto l’uomo. L’esemplare era una femmina che si è avvicinata verso la coppia di sub dal basso dell’oceano: “Siamo diventati amici e ci siamo messi a conversare nel profondo degli abissi per qualche istante. Poi è arrivato il momento di tornare a casa nei nostri due mondi molto diversi”.

Lo studente universitario ha voluto sottolineare l’importanza del lavoro svolto dal gruppo di conservazione “Sea Shepherd Australia”. L’organizzazione non-profit ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica nel preservare l’habitat e la perdita della fauna selvatica del mare, conservando e proteggendo gli ecosistemi e le specie presenti. Esperti in balene e animali simili hanno da tempo messo in guardia i subacquei ad essere cauti nell’interagire con le megattere. Pur essendo un pesce docile, se di cattivo umore possono diventare aggressivi. 

Immagine 1 di 7
  • La megattera e il sub, incontro ravvicinato3
Immagine 1 di 7

Initialize ads