Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Poliziotto e cane, piegamenti sulle braccia insieme

WESTON-SUPER-MARE – L’istruttore ed agente di polizia di Avon e Somerset Constabulary Steve Hopwood, completa 22 push up ogni giorno assieme al fidato amico e collega Monty. La sfida si è svolta in Inghilterra ed è in realtà diretta ai veterano di guerra Usa.

Qui, ogni giorno si tolgono la vita 22 veterani ogni giorno e il video serve proprio a sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso un filmato scherzoso.

Di questa piaga delle morti dei veterani Usa, La Stampa citava il New York Times e nel 2012 scriveva:

“Ne uccide più la depressione, che li spinge al suicidio, che non i nemici sul campo di battaglia. Le statistiche dei morti tra i militari americani in servizio mostrano per il 2010, ed è il secondo anno di fila, che il numero dei soldati che si sono tolti la vita è più alto di quelli caduti in guerra in Iraq e in Afghanistan, 468 contro 462. E secondo il giornalista del New York Times Nicholas Kristof, “per ogni soldato ammazzato sul campo di battaglia quest’anno, circa 25 veterani stanno cercando la morte con le proprie mani”. Dall’inizio della missione a Baghdad, nel 2003, il tasso dei suicidi nelle forze armate americane è continuato a salire, secondo un recente studio del Comando per la Salute dell’esercito Usa che ha rilevato un incremento dell’80% dei suicidi nel personale in divisa tra il 2004 e il 2008. In parallelo sono cresciuti anche i tassi di depressione, ansietà e altre malattie mentali. Per Kristof “un soldato americano muore ogni giorno e mezzo, in Irak o in Afghanistan, e i veterani si suicidano ad un tasso di uno ogni 80 minuti. Ci sono ogni anno circa 6500 veterani che si tolgono la vita, e sono più del numero totale di militari uccisi mentre erano in missione in Iraq o in Afghanistan fin dall’inizio delle due guerre”.

Un rapporto stilato dal Maggiore Bryan Battaglia, per conto del Pentagono, sostiene che dal 2005 al 2010 i militari in servizio si sono ammazzati ad un tasso di uno ogni 36 ore. Ma nella ricerca si legge anche che “mentre soltanto l’1% degli americani hanno servito durante gli anni delle guerre a Baghdad e Kabul, gli ex militari rappresentano il 20% di tutti i suicidi negli Stati Uniti. Il Dipartimento della Difesa stima che 18 veterani ogni giorno si tolgano la vita”. Lo scorso anno, il 20% dei 30mila suicidi in America è stato ad opera di veterani.

Un altro studio citato da Kristof, a cura del The American Journal of Public Health, ha messo in luce che “dopo il loro terzo o quarto turno di missione in una delle due guerre più di un quarto dei soldati ha avuto qualche forma di disturbo mentale”. Aver vestito la divisa, secondo i ricercatori, raddoppia all’incirca il rischio di suicidio. “E per i giovani da 17 a 24 anni l’essere un veterano quadruplica il rischio di ammazzarsi”.

Immagine 1 di 2
  • Poliziotto e cane, piegamenti sulle braccia insieme
Immagine 1 di 2

 

 


PER SAPERNE DI PIU'