Gourmé

Gianfranco Vissani: “Il mondo del food attuale non mi appartiene”

Gianfranco Vissani: "Il mondo del food attuale non mi appartiene"

Gianfranco Vissani

FOLIGNO – “Il mondo del food attuale non mi appartiene“. A dirlo è il grande chef Gianfranco Vissani in occasione della conferenza stampa di presentazione della kermesse enogastronomica “I Primi d’Italia“, a Foligno dal 28 settembre al primo ottobre prossimi.

“Io non sono critico”, ha detto Vissani ad Askanews. “Non è che basta fare un agnello a bassa temperatura per poter saper cucinare“, ha precisato lo chef stellato facendo riferimento al tipo di cottura preferita da molti suoi colleghi. “Cerchiamo di stare con i piedi per terra”, ha dichiarato ancora. “Di quei grassoncelli che vediamo in giro nei ristoranti – ha sottolineato Vissani – dubitiamo“.

“Bisognerebbe parlare e discutere tutti i giorni – ha proseguitolo chef – un giornalista questo che abbiamo detto oggi la prende e la capovolge. Ma veramente! Non sanno più neanche loro giudicare e apprezzare la cucina perché sono cambiati gli ingredienti, sono cambiati gli elementi. E’ un dato di fatto”. “E’ un mondo astratto, un mondo strano, un mondo che non mi appartiene“, ha concluso Vissani.

Primi d’Italia è il primo ed unico festival nazionale dei primi piatti. Dalla pasta, al riso, alle zuppe, per passare agli gnocchi, la polenta, senza dimenticare anche i prodotti agroalimentari indispensabili per la creazione di un gustoso primo. Questo e molto altro è previsto a Foligno per la maratona culinaria più appetitosa dell’anno.

*Non perdere la rubrica di Gianfranco Vissani su Blitz Quotidiano (Clicca qui).

To Top