Blitz quotidiano
powered by aruba

Mondadori cede Bompiani a Giunti per 16 milioni di euro

ROMA – Mondadori cede Bompiani a Giunti per 16 milioni di euro. Mondadori ha raggiunto un accordo per la cessione del ramo d’azienda relativo alla casa editrice Bompiani a Giunti Editore. Il corrispettivo complessivo dell’operazione, si legge in una nota, è pari a 16,5 milioni di euro, comprensivo di 5,3 milioni relativi ad asset trasferiti all’acquirente. La cessione è stata fatta per ottemperare alle prescrizioni dell’Antitrust in occasione dell’acquisizione di Rcs Libri.

Si stima che il perimetro oggetto di cessione consegua, nell’esercizio in corso, ricavi per 15,3 milioni di euro e un EBITDA normalizzato di circa 1,3 milioni. Al 30 giugno 2016 Bompiani deteneva una quota dell’1,8% nel mercato trade (fonte GFK).    Il perfezionamento della cessione è soggetto all’approvazione preventiva da parte di AGCM. Giunti Editore, è una storica casa editrice fiorentina, erede di una lunga tradizione che ha inizio nel 1841. Il gruppo nel 2015 ha realizzato con le case editrici e la catena di 190 librerie a marchio Giunti al Punto un fatturato consolidato di 198 milioni di euro.

Il Cda di Mondadori ha anche approvato il progetto di fusione per incorporazione della controllata Banzai Media: obiettivo dell’operazione è realizzare la piena integrazione delle attività di Banzai Media – i cui brand manterranno autonomo e distinto il proprio valore – con le digital properties dell’area Periodici Italia.