Libri

Siete pazzi a mangiarlo, il libro di Christophe Brusset

Siete pazzi a mangiarlo, il libro di Christophe Brusset

Siete pazzi a mangiarlo, il libro di Christophe Brusset

ROMA – L’ingegnere agroalimentare Christophe Brusset, da 20 anni nel settore acquisizione/vendite, nel suo libro “Siete pazzi a mangiarlo!”, svela le disgustose e criminose pratiche per creare ogni genere di prodotto alimentare.

Ecco qualche stralcio del libro riportato dal Fatto Quotidiano.

Facciamo qualche esempio, delle decine che trovate nel libro di Brusset. Possiamo partire dalla semplice contraffazione dell’origano, letteralmente sostituito in percentuali sempre maggiori dal sommacco; le spezie in polvere mescolate ad escrementi di ratto; il basilico o il prezzemolo inscatolati assieme a graziose coccinelle; i formaggi mescolati con acqua, latte in polvere, polifosfati, citrato di sodio e acido citrico (“i consumatori medi consumano prodotti medi, molti non hanno mai avuto la fortuna di gustare un vero formaggio”); i salumi gonfiati con polifosfati per renderli più pesanti, poi immersi in un bagno di additivi finché non si crea un pastone che viene colato in stampi di dieci metri tagliato poi finemente per finire in tavola come Cordon Bleu.

Ancor più incredibili risultano la “preparazione” della marmellatina di fragole che si mangia negli alberghi (solo sorbato di potassio, benzoato di sodio e sei sette acheni delle fragole per simulare la presenza della frutta) o quella della ricetta berbera del Ras El Hanout composta da “scarti, lotti scaduti, aglio rappreso, farina con insetti (…) tanto la ricetta è originariamente segreta”.

 

To Top