Blitz quotidiano
powered by aruba

Arianna Huffington lascia Huffington Post: si dedicherà a start up di benessere

NEW YORK – Arianna Huffington lascia l’Huffington Post, il quotidiano online da lei fondato nel 2005 e che da lei prende il nome. A portarla a questa decisione è stato l’impegno che le richiede la sua nuova impresa, una start up dedicata al benessere, Thrive Global. 

 

La notizia è stata anticipata dal Wall Street Journal ed è stata confermata dall’imprenditrice americana di origini greche in una lettera agli “Huffposter” pubblicata sul suo profilo Facebook: “Ho deciso di lasciare la guida dell’Huffpost”, ha scritto. “E’ stata una decisione estremamente difficile, ma inevitabile”.

Huffington avrebbe potuto restare alla guida del sito fino al 2019, avviando contemporaneamente la sua nuova start up, ma ha deciso di lasciarlo prima del tempo per potersi occupare meglio di Thrive Global.

“Uno dei principi di Thrive (che significa “prosperare”, “crescere rigoglisamente”, ndr) è essere consapevoli di quando è ora di iniziare un nuovo capitolo”, si legge nella lettera. “Ed ora quel momento è arrivato”.

Fondato nel 2005 da Arianna Huffington insieme a Kenneth Lerer, Andrew Breitbart e Jonah Peretti, l’Huffington Post è diventato nel tempo una media company globale, con edizioni in decine di Paesi, Italia compresa. Nel 2011 il gruppo è stato acquistato da AOL per 315 milioni di dollari. Lo scorso anno AOL è stata a sua volta rilevata da Verizon per 4,4 miliardi di dollari.


PER SAPERNE DI PIU'