Media

Aruba, nuovo data center con impianto fotovoltaico e centrale idroelettrica

aruba-nuovo-data-center

Aruba, nuovo data center con impianto fotovoltaico e centrale idroelettrica

MILANO – Un data center di oltre 200 mila metri quadrati che fa affidamento al 100% su fonti di energia rinnovabili ed è “completamente green”, è sorto alle porte di Milano grazie ad Aruba, il gestore italiano servizi web nato nel 1994 che oggi ha quasi cinque milioni di clienti in Italia e in Europa. Per Aruba si tratta del terzo Data Center aperto in Italia, ma questo “e il più grande in Italia”.

“Creando il nostro terzo data center italiano – ha spiegato all’ANSA Stefano Cecconi, AD di Aruba – abbiamo risposto sia all’esigenza dei nostri clienti enterprise, che ci chiedevano una struttura nel nord Italia che fosse grande tanto da dare spazio alla loro crescita futura, sia alla nostra esigenza di crescita in ambito cloud che ha assunto dimensioni molto importanti. Abbiamo voluto realizzare il centro completamente ecosostenibile, elevando gli standard di affidabilità e sicurezza in modo da eccedere i massimi livelli di certificazione” a livello europeo.

Il nuovo centro dati da un punto di vista energetico, spiega Aruba, può contare su un impianto fotovoltaico e una centrale idroelettrica, entrambe di proprietà e su un raffreddamento geotermico ad altissima efficienza. Inoltre l’area di costruzione a Ponte San Pietro (Bergamo), a 30 km da Milano, è stata scelta in base a stretti criteri ambientali e in una zona storicamente non interessata da eventi naturali ed esondazioni.

All’inaugurazione, il 6 ottobre scorso, anche l’evento “Rock & Racing”, un pomeriggio in compagnia dei protagonisti del mondo Superbike, i piloti del team Aruba.it Racing-Ducati.

To Top