Media

Chef Rubio contro Israele su Twitter: “Prima pecore ora lupi”

Chef Rubio (foto Ansa)

Chef Rubio (foto Ansa)

ROMA – “Rabbì, la storia è ciclica: prima pecore ora lupi. E lo sanno tutti che il terrorismo non ha la Kefiah ma va in giro coi Tank #freepalestina”, così Chef Rubio, via Twitter, il 25 aprile, giorno della Liberazione, esprime il suo sostegno alla causa palestinese.

Naturalmente il tweet ha provocato un diluvio di commenti. “Rabbi? Che intendi? A Parigi, Londra, Nizza, Berlino, guidavano tutti tank”, fa notare un utente che si firma “AttilaRm”. Lo chef non rimane in silenzio e risponde: “Basta guardare il tuo profilo per capire quanto sei patetico e limitato. Studia la storia non scritta dai vincitori, che magari ti aiuta”. “Vergogna, il tuo usare rabbi e il tuo modo di travisare la storia ti definiscono: antisemita“, scrive sempre su Twitter “RafSabb”. Mentre Clelia D.C., su Facebook, osserva che il riferimento alle pecore ha un doppio senso: “Mansueta debolezza e agnelli sacrificali. Claudia (@Csermy), fa notare che “La Palestina è judenfree e occupata da hamas, terroristi riconosciuti. Magari stavi a cucinà due ova e non te nei accorto”.

San raffaele
To Top