Media

Cnn nelle mire di Rupert Murdoch, proprietario di Fox e amico di Donald Trump

Cnn-murdoch-trump

Rupert Murdoch (Foto Ansa) 

NEW YORK – Rupert Murdoch, amico di Donald Trump e già proprietario del gruppo Fox, punta alla Cnn. Secondo alcune indiscrezioni rilanciate dai media americani, il magnate australiano dei media negli ultimi sei mesi avrebbe chiamato almeno due volte il numero uno di At&t, Randall Stephenson, per sondare il terreno.

La Cnn fa parte della Turner Broadcasting, controllata dal gruppo Time Warner, che sta per essere acquisito dal gigante delle telecomunicazioni At&t. Un’operazione dal 85,4 miliardi di dollari che attende il via libera dell’antitrust statunitense, ma a cui l’amministrazione Trump avrebbe posto dei paletti: tra questi proprio la vendita della Cnn.

Per i detrattori si tratterebbe di una ‘rappresaglia’ contro l’emittente accusata dal presidente americano di diffondere fake news su di lui e di alimentare lo scandalo del Russiagate e dei possibili legami del tycoon col Cremlino.

I vertici di At&t hanno finora smentito seccamente di voler prendere in considerazione la cessione della Cnn, sottolineando a chiare lettere che il network “non è in vendita”. Ma non hanno fatto mistero che in tanti si sono fatti vivi nelle ultime settimane mostrando interesse. E sempre più commentatori parlano di un ‘fattore Murdoch’ in tutta questa vicenda, e di quanto l’ottantaseienne guru di Fox News possa giocare un ruolo determinante per il futuro della Cnn.

Lui che ha sempre osteggiato le nozze tra At&t e Time Warner e che più volte alla settimana sente al telefono Trump per dargli consigli. Un asse, quello tra i due miliardari, rinsaldatosi negli ultimi mesi, dopo che in campagna elettorale Murdoch disse che l’elezione di Trump sarebbe stata “una catastrofe”. Parte degli analisti di Wall Street si mostra comunque scettica sulla possibilità che l’antitrust possa accettare la presenza di Fox News e Cnn all’interno dello stesso gruppo. 

To Top