Media

Esercito cinese ha un nuovo nemico: si tratta dell’app King Of Glory

Esercito cinese ha un nuovo nemico: si tratta dell'app King Of Glory

Foto Ansa

PECHINO – Gli ufficiali dell’esercito cinese nel mirino hanno un nuovo nemico: King of glory, un gioco guerra per smartphone che crea dipendenza nei giovani militari. L’esercito di Pechino teme che possa rallentarli mentalmente nell’eventualità di un combattimento reale.

“King of glory” in Cina è l’app più scaricata, a luglio 2017 era seguita da 80 milioni di utenti, al punto che Tencent, il produttore e gigante di internet, lo scorso mese ha iniziato a limitarne il tempo di gioco quotidiano per “garantire una crescita sana dei bambini“.

Tencent Holdings Limited è una holding di investimenti cinesi. La sua sede è nel Distretto di Nanshan nella città di Shenzhen. La società ha diverse filiali che forniscono servizi per l’intrattenimento, i mass media, internet, gli smatphone e gestiscono servizi di pubblicità on line. Tencent è una delle più grandi aziende Internet, oltre che la più grande società di gioco nel mondo. Nell’agosto 2017, il valore di mercato di Tencent è salito a 397,56 miliardi di dollari. Ciò significa che vale la metà di Apple.

Ora, l’esercito cinese sta prendendo di mira “King of glory”: “C’è un rischio per la sicurezza che non può essere trascurato”, ha osservato seriamente il quotidiano cinese People’s Liberation Army Daily.

“Il gioco richiede una costante attenzione, ma il compito di un soldato è pieno d’incertezze. Una volta che a causa di una missione urgente smette di giocare, nel corso dell’operazione potrebbe essere mentalmente assente e pensare solo al gioco”.

Il giornale ha sottolineato che gli ufficiali si sono preoccupati dopo aver notato che durante un fine settimana, nella camerata, quasi tutti i militari giocavano a King of glory. Il quotidiano ammette che il gioco offre un momento di svago nel tempo libero e non ci sono in vista piani per vietarlo nelle caserme; tuttavia, ha aggiunto, alla truppa dovrebbe essere fornito un “orientamento scientifico”.

Il gioco vanta fino a 80 milioni di utenti quotidiani, ma il governo cinese è sempre più preoccupato per l’impatto che sta avendo su bambini e adolescenti, che si rinchiudono per interminabili maratone. Un 17enne, nella provincia meridionale del Guangdong, dopo aver giocato per 40 ore di seguito a King of glory, è rimasto vittima di un ictus, come riportato dai media di Stato.

To Top