Media

Facebook at Work, sarà una rivoluzione per le aziende

Facebook at Work, sarà una rivoluzione per le aziende

Facebook

ROMA – L’evoluzione in casa Facebook non finisce mai. Dopo aver raggiunto e superato il miliardo di utenti, il sociale network che ha cambiato il modo di vivere della popolazione del web è pronta a fare un altro step.

Nel corso del 2016 metterà a disposizione delle aziende “Facebook at Work”, una nuova versione del social network con sistemi per mettersi in contatto tra colleghi, avviare conversazioni, fare teleconferenze e creare, condividere e modificare documenti con altre persone. Le prime notizie sul nuovo servizio erano circolate nell’autunno del 2014.

Da allora Facebook lo ha sperimentato con alcune società, adattandolo alle loro esigenze e in generale modificandone il funzionamento per renderlo più utile per la creazione di reti di rapporti lavorativi nelle aziende. E le aziende cosa ne pensano? Per ora stanno rispondendo alla grande, circa 60mila società in giro per il mondo hanno infatti fatto richiesta per partecipare a Facebook at Work.

I servizi di base sono gratuiti, mentre per averne di più personalizzati e integrati con i software utilizzati nella propria rete aziendale è necessario pagare a Facebook qualche dollaro per ogni dipendente. Finora il sistema è stato sperimentato da 300 società di vario tipo: uno dei progetti più significativi ha coinvolto Royal Bank of Scotland (RBS), una delle più importanti banche del Regno Unito.

To Top