Media

Facebook Messanger, tre modi per leggere un messaggio in incognito

Facebook Messanger, tre modi per leggere un messaggio in incognito

Facebook Messanger, tre modi per leggere un messaggio in incognito

ROMA – L’avviso di notifica su Facebook Messanger, conferma che gli amici hanno letto un vostro messaggio, il che dovrebbe essere un fatto positivo ma spesso può essere anche fonte di malintesi e ansia. Quando WhatsApp ha ideato le spunte blu, ci si è resi conto che far sapere agli amici di aver letto i loro messaggi, non è sempre un fatto positivo.

Può scatenare ansia, specialmente negli utenti iper attivi che si aspettano una rapida risposta mentre l’altro, invece, non ne avverte l’urgenza.

Per questo motivo, le notifiche di Whatsapp hanno scatenato una protesta globale e l’app di messaggistica ha dato un’alternativa che impedisce agli altri di vedere se il messaggio è stato aperto.

Altre app di messaggistica, come ad esempio Facebook Messenger, non hanno ancora affrontato il problema e invia le notifiche di ricezione.

Non esiste un metodo ufficiale per bloccare la notifica, ma il Tribune ha esaminato il problema e trovato tre soluzioni.

1) Leggere il messaggio nella schermata di blocco.

E’ il modo più semplice, su iOS a dispositivo sbloccato si può impostare la notifica di avviso da Impostazioni – Messenger – Notifiche, anche se può impedire di visualizzare un messaggio lungo; le notifiche push su iOS hanno infatti il limite di 162 caratteri.

2) Modalità Aereo

Una volta attivata la modalità Aereo, si può tranquillamente aprire e visualizzare il messaggio ricevuto e, importante, chiudere l’applicazione, non limitandovi a tornare sulla schermata Home, ma scartandola tramite multitasking. A quel punto togliere la modalità Aereo. E’ una procedura un po’ complessa che rischia di far entrare in quello stato d’ansia che stavate cercando di evitare.

3) Utilizzare un’estensione di Chrome

Chiamata “Unseen”, è un’estensione di Chrome che funziona bene ma solo con accesso da desktop, blocca gli avvisi di lettura e tutti gli indicatori sullo stato del messaggio.

Questi, per ora, gli unici tre modi per evitare di creare attriti con amici paranoici, difendere la privacy o, più semplicemente, eludere noiose conversazioni. Nel frattempo, c’è da sperare che Facebook faccia sua l’opzione offerta da WhatsApp (peraltro acquisita proprio dalla società statunitense).

To Top