Media

Germania, multe fino a 50 milioni ai social che non rimuovono post che incitano all’odio

Germania, multe fino a 50 milioni ai social che non rimuovono post che incitano all'odio

Germania, multe fino a 50 milioni ai social che non rimuovono post che incitano all’odio

BERLINO – Maxi multe fino a 50 milioni di euro per i siti e i social media che incitano all’odio: è quanto prevede una misura approvata dal Parlamento tedesco.

In particolare le maxi multe sono previste per quei siti che, entro 24 dalla segnalazione, non rimuovono i contenuti illegali, incluse le ‘false notizie’ (fake news) diffamatorie, entro una settimana. Secondo gli esperti dei diritti umani la misura costituisce una minaccia per la libertà di parola.

Il testo prevede anche che nella settimana successiva alla rimozione degli insulti il social deve provvedere a bloccare gli altri contenuti offensivi.

San raffaele

 

Nell’ordinamento giuridico tedesco, ricorda Il Sole 24 Ore, sono presenti misure particolarmente dure nei confronti di diffamazione, incitamento all’odio nei confronti di minoranze o alla violenza, compresa anche la negazione dell’Olocausto. Nonostante ciò, fino ad oggi sono pochi i casi di soggetti finiti davanti ai tribunali.

Il ministro della Giustizia, Heiko Maas, ha sottolineato come la legge impedisca ad internet di “essere territorio dominato dalla legge della giungla senza infrangere la libertà di parola”.

 

 

To Top