Blitz quotidiano
powered by aruba

Giuseppe Cruciani a Radio 105, Mediaset conferma ma Radio 24…

MILANO – Il “giallo Giuseppe Cruciani” si arricchisce di un nuovo capitolo. Dopo la smentita arrivata nel pomeriggio di martedì dal Gruppo 24 Ore tramite una nota che ribadiva la permanenza del conduttore alla Zanzara su Radio 24 nella stagione 2016/2017, fonti interne a Mediaset confermano all’Ansa l’annuncio fatto dall’ad Pier Silvio Berlusconi lunedì sera a Cologno Monzese, dando per certo l’arrivo del celebre giornalista e conduttore: secondo le fonti, Giuseppe Cruciani avrebbe firmato già a giugno con una delle emittenti del polo radiofonico facente capo al gruppo del Biscione, con ogni probabilità Radio 105.

Qualche retroscena della vicenda era stato anticipato, giorni fa, da Mario Modica per spotandweb.it:

Giuseppe Cruciani lascia Radio 24 e passa a Radio 105 dove condurrà una versione riveduta e corretta de “La Zanzara”, il format che da anni domina gli ascolti nella preziosa fascia del drive time serale. Puntuale come ogni estate, radiomercato rilancia una delle operazioni più chiacchierate dell’FM ma stavolta non dovrebbero esserci ripensamenti e per trovare ufficialità alla clamorosa indiscrezione sarebbe soltanto questione di ore. A sancire il trasferimento pare vi sia addirittura un contratto preliminare che il discusso conduttore avrebbe già siglato pochi giorni fa e che decreterebbe la fine, almeno nell’attuale ubicazione in palinsesto su 105 di “Benvenuti nella Giungla”, il programma con Gianluigi Paragone, Mara Maionchi e Ilenia che in due anni ha scippato proprio alla Zanzara il primato degli ascolti nel quarto d’ora.Al momento non si conoscono i dettagli dell’operazione ma fonti riservate interne a Mediaset riferiscono di un lauto compenso economico e di un ulteriore incentivo che lo stesso Cruciani avrebbe posto come condizione per accettare di interrompere definitivamente la collaborazione con l’emittente confindustriale: poter tornare a condurre una trasmissione televisiva sulle reti Mediaset, gruppo con cui già collabora nelle vesti di opinionista.