Blitz quotidiano
powered by aruba

Google, tutto quello che sa di te: nuova funzione “My Activity”

SAN FRANCISCO – Google ha rilasciato una nuova funzione che rivelerà quante informazioni il gigante dei motori di ricerca ha raccolto sui suoi utenti. Il nuovo strumento, “My Activity”, “La mia attività”, raccoglie tutti i dati che Google ha generato osservando le persone mentre navigano sul web.

Se gli utenti non hanno configurato le impostazioni per evitarlo, i dati potrebbero includere una lista di tutti i siti internet visitati, oltre a cosa è stato fatto con lo smartphone. La pagina mostra un catalogo di pagine visitate, cosa è stato cercato e altre attività, raggruppate cronologicamente.

La compagnia sta mettendo a punto il servizio, cercando di semplificarlo, per permettere agli utenti di gestire il vasto bacino di informazioni che, attraverso cellulari, computer e altri dispositivi, vengono raccolte sulle loro attività online. Conserva la traccia di tutto ciò che è stato cercato nei motori di ricerca Google, i link sui quali si è cliccato e le ricerche su Google Maps.

Un nuovo strumento di privacy permetterà al miliardo e più di utenti Google di bloccare le pubblicità, che non appariranno più su tutti i dispositivi con il quale si collegheranno.

Nel tentativo di ridurre al minimo le lamentele sull’invasione della privacy, Google ha permesso agli utenti di imporre un limite sui propri dati accumulati e quante pubblicità personalizzate vedranno. Tramite un’opzione, gli utenti saranno ora in grado di autorizzare Google a memorizzare nel centro “Account” le loro cronologie di navigazione sul web.

Fino ad oggi, Google ha mantenuto le informazioni personali in diversi fascicoli digitali che a volte, per gestire parti specifiche di dati, richiedono agli utenti più passaggi. Per esempio, qualcuno infastidito da un annuncio generato da Google sul proprio personal computer, può evitare che si ripresenti cliccando su una “X” che appare in un angolo. Questo farà si che lo stesso annuncio, qualche ora dopo, non compaia anche sullo smartphone.


TAG: ,