Media

iPhone memorizza i luoghi più frequenti? Ecco come scoprirlo

iPhone memorizza i luoghi più frequenti? Ecco come scoprirlo

iPhone memorizza i luoghi più frequenti? Ecco come scoprirlo

ROMA – Che i nostri cellulari fossero in grado di registrare la nostra posizione è cosa risaputa. Quello che forse, invece, ignoravamo è che c’è un menù nascosto dal quale osservare tutti i luoghi da noi più visitati e memorizzati dal servizio di localizzazione degli smartphone.

La costante registrazione della nostra posizione da parte dello smartphone rappresenta uno degli elementi più utilizzati dagli assistenti vocali che ormai caratterizzano tutti i sistemi operativi mobile. La posizione viene gestita autonomamente dal nostro dispositivo che la registra su una sorta di mappa rappresentante la cronologia dei luoghi più visitati. Su Android è accessibile direttamente tramite il vostro account, mentre su iPhone è possibile visualizzarla (e disattivarla) dallo smartphone.

Una cartina virtuale che svela tutte le posizioni in cui siamo stati ed è accessibile dalle impostazioni della privacy, dove è inoltre possibile disattivare la funzione di geolocalizzazione automatica. Se deciderete di farne a meno, però, non avrete più accesso ai consigli su quando partire per raggiungere in tempo il luogo di un appuntamento.

Come accedere a questa mappa nascosta nei nostri dispositivi? Basta aprire la voce Impostazioni, scorrere fino alla voce Privacy, selezionarla e poi cliccare su Localizzazione. Una volta che si aprirà la nuova schermata, bisogna fino all’ultima voce e selezionare Servizi di Sistema e poiPosizioni Frequenti. Così facendo potrete controllare le ultime posizioni note attraverso un apposito elenco o disattivare la funzione di rilevazione automatica.

To Top