Blitz quotidiano
powered by aruba

LaPresse, Vittorio Oreggia vicedirettore: addio a Tuttosport

TORINO – LaPresse, nuovo arrivo: Vittorio Oreggia lascia Tuttosport e approda all’agenzia di stampa del capoluogo piemontese. Torinese, 53 anni, a LaPresse Oreggia lavorerà a stretto contatto con il direttore, Antonio Di Rosa. 

Dopo 32 anni trascorsi a Tuttosport, dove ha ricoperto i ruoli di inviato, vicedirettore, condirettore e direttore, Oreggia ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura professionale che allarga lo spettro delle sue competenze e lo proietta ben oltre lo sport.

“Non ho avuto dubbi nel scegliere LaPresse per la valenza e la portata del progetto, per la solidità dell’azienda, per la concretezza del management. Un challenge professionale importante e profondamente innovativo”,

è stato il commento del neo-vicedirettore che opererà nella sede di Torino.

Entusiasta del nuovo acquisto anche il presidente di LaPresse, Marco Durante: 

“Ho fortemente voluto Oreggia nella mia squadra di lavoro per poter implementare la qualità del Gruppo. Il team di LaPresse è sempre più forte e più in linea con le nuove sfide che ci aspettano nei prossimi anni”.

LaPresse, che continua a macinare fatturato tra collaborazioni e syndacation, ha voluto investire su Oreggia per consolidare e alzare ulteriormente il livello dell’area agenzia di stampa, in un percorso di espansione già caratterizzato dalle recenti acquisizioni di AGR e A.G.A. e dall’assunzione, negli ultimi 6 mesi, di 27 giornalisti ex articolo 1.

Oreggia ha salutato il suo vecchio giornale con un tweet:

“Ciao @tuttosport sono stati 32 anni belli e adrenalinici. Ora un’altra avventura”.

LAPRESSE – LaPresse è oggi la prima agenzia di stampa multimedia italiana a guida imprenditoriale. Produce notizie sotto forma di testi, immagini fotografiche e video, 7 giorni su 7 in tempo reale, 365 giorni l’anno, e fornisce i propri contenuti a oltre il 90% del mercato editoriale e broadcast in Italia.

Con tre redazioni a Torino, Milano e Roma, oltre 80 giornalisti e corrispondenti, la direzione di Antonio Di Rosa, LaPresse oltre ad essere il multimedia content provider di riferimento per editori, aziende e istituzioni, con una produzione qualitativa, completa, autorevole e tempestiva, è l’unica agenzia di stampa italiana ad offrire una distribuzione internazionale dei contenuti unica, grazie alla propria rete di partner: Reuters, Xinhua, EFE e Press Association.

Vocazione internazionale, capacità imprenditoriale, innovazione tecnologica, flessibilità e propensione all’ascolto si traducono in una forte proattività nel creare strumenti e servizi sempre più profilati sulla base delle effettive necessità degli interlocutori, con investimenti continui in risorse umane, tecnologie e infrastrutture.

LaPresse, Vittorio Oreggia vicedirettore: addio a Tuttosport