Blitz quotidiano
powered by aruba

Mediaset: Vivendi molla Premium, Bollorè rompe contratto

ROMA – Stop al ribasso per Mediaset in Piazza Affari. Il titolo del Biscione cede il 12% teorico dopo l’annuncio che Vivendi non intende onorare integralmente il contratto stipulato per l’acquisto di Premium. Fra Mediaset e i francesi di Vivendi è rottura. Ed è rottura fragorosa perché si va verso vie legali con la minaccia di una causa miliardaria che, facendo due conti, potrebbe gravitare su una richiesta danni superiore al miliardo. Vivendi non vuole più tutta Premium, ma il 20% prevedendo in una seconda fase la salita al 15% di Mediaset.

Bollorè non intende onorare il contratto. “Ieri, 25 luglio, l’amministratore delegato di Vivendi ha verbalmente comunicato che Vivendi non intende comunque onorare il contratto stipulato”: lo scrive Mediaset riferendosi al’ a.d. di Vivendi Vincent Bollorè, che a suo tempo si era impegnato per acquistare il 100% del capitale sociale di Mediaset Premium.

Vivendi intende “acquistare soltanto il 20% del capitale di Premium e arrivare a detenere in tre anni circa il 15% del capitale di Mediaset attraverso un prestito obbligazionario convertibile”. Il gruppo francese “elude un riscontro puntuale ad un’intimazione rivoltale da Mediaset ad adempiere ai propri obblighi contrattuali, finora inadempiuti”.

La comunicazione di Vivendi costituisce una novità assoluta e non concordata. Rappresenta una palese contraddizione con gli impegni assunti da Vivendi mediante il contratto firmato l’8 aprile scorso, concluso dopo lunghe trattative con l’approvazione di tutti gli organi competenti di entrambe le parti”.

Vivendi: divergenze di valutazione su Premium. Vivendi ha fatto ieri una nuova proposta per trovare un accordo su Premium dopo che che le aveva esposto, lo scorso 21 giugno, ”divergenze significative nell’analisi dei risultati della sua filiale di Pay Tv Mediaset Premium su cui i due gruppi sono in trattativa”. E’ quanto spiega la società francese in una nota.

”Il presidente del suo consiglio di gestione – è scritto nel comunicato di Vivendi – con una lettera datata 21 giugno, ha comunicato ai dirigenti della controparte delle divergenze significative nell’analisi dei risultati della sua filiale di pay tv Mediaset Premium, su cui i due gruppi sono in trattativa”.