Media

Mentana smentisce (2 volte) Maggioni. Qual era (se c’era) la tv che rapiva Fazio alla Rai?

Mentana smentisce (2 volte) Maggioni. Chi era (se c'era) la tv che rapiva Fazio alla Rai?

Mentana smentisce (2 volte) Maggioni. Chi era (se c’era) la tv che rapiva Fazio alla Rai?

ROMA – Mentana smentisce Maggioni. Due volte e non una in solo Tg. Enrico Mentana, che del Tg de La7 è direttore, a nome di tutta l’emittente in apertura e chiusura del notiziario del 27 giugno ci ha tenuto con un sorriso soddisfatto e birichino a non confermare per nulla quanto poche ore prima aveva lasciato intendere Monica Maggioni presidente della Rai.

“Non è vero ci siano state trattative tra questa emittente, questa Rete e Fabio Fazio, trattative e proposte con Cairo e di Cairo ( Urbano Cairo proprietario de La7 ndr) non ci sono state”. Così Mentana in avvio di Tg. E a fine Tg: “Una cosa è certa, Fazio non stava per traslocare qui da noi, lo dico in maniera…ufficiale”.

Dunque, a meno che Enrico Mentana non menta clamorosamente e non si vede perché dovrebbe farlo, il contratto già pronto per Fabio Fazio, quello per cui la Rai doveva a Fazio rinnovare subito e meglio, molto meglio, il contratto interno e farlo subito, altrimenti alla mezzanotte scattava il contratto della concorrenza, quel contratto che giustifica, motiva i soldi in più e subito dalla Rai a Fazio…a La7 non esiste e non è mai esistito.

Eppure Monica Maggioni in pubblica sede ha sostenuto e raccontato che c’era pronto un concorrente ad assumere Fazio, anzi l’aveva quasi fatto. E che di conseguenza in Rai , fosse andato via Fazio, sarebbe andata a rischio niente meno che la “tenuta del sistema Rai”. Insomma, evidenti esagerazioni a parte, Maggioni ha spiegato e giustificato il passaggio di fazio da Rai3 a Rai 1 e soprattutto il passaggio da 1,8 milioni l’anno a 2,8 milioni con un: altrimenti c’era un concorrente che lo assumeva, anzi c’era già un altro contratto pronto.

Consiglieri d’amministrazione della Rai, Arturo Diaconale uno di loro, hanno pubblicamente raccontato che la mattina della ratifica del rinnovo contratto Rai a Fazio è stato loro detto: o firmate o stasera scatta il contratto di quegli altri, Fazio se ne va e il danno economico alla Rai, chi lo paga?

Allora, riassumendo: La7 non era quella che aveva pronto il contratto per Fazio. Allora un’altra emittente? Mediaset? Sky? Non si hanno notizie al riguardo, può essere ma nessuno ne ha mai parlato o sentito dire. Sky ha una fisionomia editoriale in cui Fabio Fazio difficilmente potrebbe calarsi e poi ha ascolti da satellitare. Mediaset? Fazio da Berlusconi? Magari per un contratto più ricco, Fazio da Berlusconi per soldi? Difficile, molto difficile. Per Fazio.

Quindi una smentita secca e due secche improbabilità. Chi era dunque, se c’era, che aveva già un accordo con Fazio e già steso un contratto con lui e per lui per rapirlo alla Rai? Vediamo…

Era La7 e Mentana dice bugie per invidia. Oppure Fazio ha bluffato, tanto in Rai nessuno avrebbe avuto il coraggio di “andare a vedere”. O ancora il vertice Rai si è sentito astuto nel ripararsi dietro l’alibi della concorrenza, così tanto per evitare polemiche, troppa astuzia e saggezza rarefatta lassù, al settimo piano di Viale Mazzini. Oppure Berlusconi ha provato il colpo grosso ma tace per non danneggiare Fazio. Oppure Fazio e il vertice Rai un giorno si sono seduti intorno a un tavolo, come sempre usa in Italia, e hanno escogitato insieme questa storia che impasta vero e falso e da cui dovevano uscire tutti contenti: la Rai che si teneva Fazio, Fazio che si teneva i soldi, anzi di più.

Tra tutte le possibili ipotesi scegliete voi, in fondo non è difficile e l’imbarazzo della scelta è limitato: basta prendere la meno improbabile.

To Top