Media

Odg, Enzo Iacopino dà le dimissioni: era presidente dell’Ordine dei giornalisti dal 2010

Odg, Enzo Iacopino dà le dimissioni da presidente dell'Ordine dei giornalisti

Odg, Enzo Iacopino dà le dimissioni da presidente dell’Ordine dei giornalisti

Enzo Iacopino ha dato le dimissioni da presidente dell’Ordine dei Giornalisti. La decisione è stata comunicata questa mattina (giovedì 16 marzo) al termine del Consiglio. “Considero concluso il mio mandato. Era una decisione presa quasi un anno fa: volevo completare il percorso della legge sull’editoria, ora siamo alla fase del decreto attuativo”. Sarà il vicepresidente Santino Franchina a prendere l’interim e a convocare entro 15 giorni il Consiglio per l’elezione del nuovo presidente.

Iacopino ha spiegato che “le dimissioni saranno effettive dopo aver espletato alcuni adempimenti”, probabilmente entro lunedì. “Considero chiuso il mio mandato – ha aggiunto – ci sono colleghi che sapranno gestire egregiamente l’impegno necessario”.

Iacopino, nato a Reggio Calabria il 23 ottobre 1948, aveva iniziato nei primi anni 70 come corrispondente dalla Calabria del Secolo d’Italia (organo del Movimento sociale italiano – MSI). Poi era passato nella redazione romana del Secolo.

Nel 1981 va al Gazzettino come vice caporedattore della redazione di Roma, quindi nel 1989 va al Giorno come inviato, per finire nel 1994 al Mattino come caporedattore della redazione di Roma. Capo dell’Associazione Stampa Parlamentare dal 1994 al 2006 (quattro mandati), nel 2001 entra nel Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, per diventarne nel 2007 segretario. Nel 2010 viene eletto presidente dell’Odg, poi riconfermato nel 2013.

To Top