Media

Ovh down, mezza Europa sparisce da Internet per alcune ore

ovh-down

Ovh down, mezza Europa sparisce da Internet

ROMA – Un blackout di Ovh, l’azienda di web hosting francese, questa mattina ha bloccato il funzionamento di molti siti web in tutta Europa, Italia compresa.

Ovh, fondata da Octave Klaba nel 1999, è una società di web hosting francese (per i profani del settore, fornisce ospitalità ai siti internet). Si tratta di una delle aziende leader in Europa nel settore: con i suoi 17 datacenter e gli oltre 250mila server proprietari (fonte: Wikipedia) fornisce servizi in diversi Paesi europei (ivi compresa l’Italia) e in Canada e Stati Uniti. Per i non addetti ai lavori, il nome Ovh potrebbe ricordare il caso WikiLeaks: nel 2010 infatti Ovh ospitò WikiLeaks provocando la dura reazione del Governo transalpino.

Perché Ovh è andato down?

In pratica, un guasto elettrico a due linee di 20kV ha isolato le due routing room di Ovh fisicamente ubicate a Strasburgo. Si tratta delle sale dove ci sono le macchine che instradano le richieste verso i giusti server, volendo banalizzarla le “sale di smistamento”. Isolando quindi i restanti server. I generatori elettrici che sarebbero dovuti intervenire non sono partiti, questo ha fatto sì che le fibre che interconnettono i vari datacenter di Ovh andassero down. Tra i siti italiani coinvolti da questo down il portale de Il Fatto Quotidiano.

To Top