Blitz quotidiano
powered by aruba

Rcs: Cairo, da Intesa 140 mln per parte offerta in denaro

ROMA – Nel primo giorno di Borsa dopo i rilanci definitivi dell’editore Urbano Cairo e della cordata che fa capo al finanziere Andrea Bonomi, in apertura di seduta il titolo Rcs sta guadagnando il 16,3% a 0,99 euro.

Intesa Sanpaolo “si è impegnata a organizzare, sottoscrivere e concedere integralmente a Cairo Communication, subordinatamente all’esito positivo dell’Offerta, un finanziamento revolving per un importo complessivo di 140 milioni di euro”. E’ quanto ribadito in una nota di Cairo in merito all’offerta su Rcs.

“La sottoscrizione del contratto di finanziamento relativo alla Linea di Credito Isp – viene aggiunto – avverrà in tempo utile per il pagamento del corrispettivo dell’Offerta pubblica di acquisto e scambio volontaria promossa da Cairo Communication sulla totalità delle azioni Rcs Mediagroup”.

Il finanziamento ha “per scopo il pagamento della componente in denaro dell’Offerta e ulteriori scopi aziendali generali. La Linea di Credito Isp ha durata pari a 60 mesi dalla data del primo utilizzo della medesima e non prevede garanzie reali né covenant finanziari”.

“Non sono previsti impegni da parte di Cairo Communication in relazione alle società del gruppo Rcs (ivi inclusi, limiti a eventuali cessioni di asset o all’assunzione di indebitamento finanziario). La Linea di Credito Isp non prevede il cross-default (ovvero, la decadenza dal beneficio del termine in caso di default ai sensi di altri contratti di finanziamento) rispetto a contratti di finanziamento relativi al gruppo Rcs.

Infine, è inoltre previsto il rimborso anticipato in caso di cambio di controllo di Cairo Communication e qualora quest’ultima cessi di detenere, direttamente o indirettamente, una partecipazione almeno pari al 35% del capitale sociale di Rcs”.