Blitz quotidiano
powered by aruba

Redstone, il patriarca e la figlia si riprendono Viacom, fuori Dauman

ROMA – Redstone, il patriarca e la figlia si riprendono Viacom, fuori Dauman. Alla fine la complicata faida familiare e societaria di Viacom si è risolta con la vittoria del vecchio patriarca e e magnate dei media Sumner Redstone e sua figlia Shari. Manca solo qualche dettaglio tecnico assicura il Wall Street Journal.

Estromesso (con lauta gratificazione da 72 milioni di dollari) l’ormai ex ceo Philippe Dauman che aveva perfino trascinato in tribunale l’ultranovantenne Sumner per stabilire se fosse ancora in grado di intendere e volere e in particolare se fosse ostaggio delle manipolazioni della figlia.

Gli resta, a Bauman, la soddisfazione di poter presentare il piano di dismissione del 49% di Paramounts Picture, uno dei gioielli dell’impero mediatico che comprende anche la Cbs, VH1, Comedy Central, Nickelodeon. Era stato assunto proprio da Redstone nel 1986, quando da giovane avvocato societario preparò la scalata ostile a Viacom.

Il nuovo board si è già insediato, con l’interno Thomas Dooley nominato Ceo. Ma resterà in carica solo fino a fine settembre, segnala il Los Angeles Times.