Blitz quotidiano
powered by aruba

Reputation manager, il programma che ripulisce identità sul web

ROMA – Il caso di Tiziana Cantone, la giovane suicida dopo la diffusione di un video , ha aperto il dibattito sulla crudeltà del web e l’impossibilità dell’oblio. Internet non dimentica, ma sono in molti che sperano nella rimozione di contenuti imbarazzanti e non consoni. In soccorso di queste persone arriva “Reputation manager“.

Ideato da Andrea Barchiesi, 45enne anconetano, che ha studiato e applicato al web un metodo ingegneristico per “ripulire” le identità digitali, ridando dignità alle aziende, istituzioni e personaggi pubblici. Barchiesi ha concesso un’intervista a Quotidiano.net dove ha spiegato il suo metodo di lavoro:

“I nostri tempi di intervento sono molto rapidi, in poco tempo possiamo individuare la sorgente, la fonte di diffusione. Eliminare tutto è impossibile, ma più una notizia o un filmato si diffondono , più è peggio. Quindi bisogna intervenire in fretta per togliere tutto ciò che può danneggiare la tua identità digitale. Noi utilizziamo delle tecnologie che ci consentono di sapere tutto ciò che c’è in rete”.

Barchiesi ha anche commentato il caso di Tiziana Cantone.

“Secondo me se si fosse rivolta a un esperto digitale quando ormai il video era diffuso sul web le cose sarebbero andate diversamente. Era giusto rivolgersi a un avvocato ma i tempi della giustizia purtroppo non seguono i tempi di internet e quindi solo un esperto digitale avrebbe potuto fare qualcosa in tempi brevi”.