Snatchly, il social network del p***o

Snatchly

Snatchly

LOS ANGELES – Se Pinterest è il social network di Ben Silbermann che ha fatto il boom in America negli ultimi due anni con la condivisione di fotografie, adesso l’industria del p***o ne ha creato un clone.

Si è appropriata dell’idea dello scambio di immagini digitali, delle bacheche virtuali e delle speciali sezioni legate all’umore, dette “mood boards” e ha lanciato in rete il suo Snatchly, social sì, ma soprattutto h**d.

Snatch in inglese significa “afferrare”: l’intento dunque è prendere le foto, i video, salvare e condividere tutti i filmati h*t con altri utenti.

Per i video il nuovo social lavora in tandem con siti come PornHub, RedTube, YouJizz è che ognuno ha la sua pagina personale online, ovvero un biglietto da visita con le foto delle p*******r preferite.

To Top