Media

WhatsApp, 5 minuti per cancellare il messaggio che non volevamo inviare

WhatsApp, 5 minuti per cancellare il messaggio che non volevamo inviare
WhatsApp, 5 minuti per cancellare il messaggio che non volevamo inviare

WhatsApp, 5 minuti per cancellare il messaggio che non volevamo inviare

ROMA – Può capitare a tutti di inviare un messaggio su WhatsApp e poi essere colti da ripensamento. Se fino ad oggi però quel che è inviato ormai è stato recapitato, nella nuova versione della popolare chat acquistata da Facebook arriva una importante novità. Gli utenti infatti avranno 5 minuti di tempo per cancellare il messaggio inviato e non ancora visto dal destinatario. La nuova funzione è stata rilasciata lamattina del 7 giugno per gli utenti di iOs, mentre chi usa Android dovrà attendere ancora un po’.

Rosita Rijtano su Repubblica scrive che il servizio chiamato “Recall” funzionerà con tutti i tipi di messaggio, sia i testi che le immagini, i documenti e persino le risposte agli “Stati”, che ricordano le Storie di Instagram:

“Stando a quanto riporta il quotidiano britannico The Independent, il servizio “Recall”, conosciuto anche con i nomi Unsend e Revoke, funzionerà con tutti i tipi di messaggio: dai testi alle immagini, passando per le gif, i documenti e persino le risposte agli Status cioè quella funzione introdotta da poco, molto simile alle Storie di Instagram, che permette di condividere frammenti della nostra giornata. Sarà possibile sbarazzarsi di qualsiasi contenuto, se la persona dall’altra parte della chat non ha ancora visualizzato, in un arco temporale ristretto: cinque minuti, appunto.

La fonte della notizia è WABetaInfo, sito di fan che testa i servizi in anteprima. La funzione sarebbe già inclusa nel codice dell’ultima versione di WhatsApp rilasciata ieri mattina per sistemi operativi iOS: la 2.17.30. Tuttavia non è ancora stata attivata, segno che – precisano da WABetaInfo – gli sviluppatori dell’app stanno facendo ulteriori test prima di renderla disponibile a tutti i proprietari di un telefonino Apple. Chi ha un Android, invece, sembra che dovrà aspettare un po’ di più. Sia nel primo che nell’ultimo caso, non è ancora chiaro quando terminerà l’attesa.

Si tratta di un’opportunità tanto ambita dagli utilizzatori della popolare applicazione di messaggistica, costola di Facebook, quanto più volte anticipata. Lo scorso febbraio è stata aggiunta nella versione beta per Windows Phone, iOS, Android, e concedeva 29 minuti di tempo per rimangiarci ogni cosa. Il 27 marzo passato si è, invece, parlato persino di due minuti. Certo, è ancora possibile che tutto cambi e ci vorranno delle settimane prima di poter usufruire del servizio. Ma questa volta potrebbe anche trattarsi di una questione di ore. Anzi, di minuti: cinque”.

To Top