Blitz quotidiano
powered by aruba

Whatsapp gratis, non si pagheranno più 89 centesimi l’anno

Eliminata la quota d'abbonamento, ma non ci saranno comunque pubblicità, ha detto l'amministratore delegato.

ROMA – WhatsApp diventa gratis, per tutti e senza condizioni. Ad annunciarlo è stato Jan Koum, fondatore della chat per smartphone più popolare del mondo, che vanta oltre 900 milioni di utenti attivi al mese. A confermarlo è anche un post comparso sul blog dell’azienda.

Finora usare WhatsApp era gratuito il primo anno e poi richiedeva un pagamento di 89 centesimi ogni anno. Koum ha detto che le cose però non stavano funzionando molto bene: benché il costo sia molto basso è comunque richiesto di utilizzare una carta di credito per il pagamento e questo rallenta la crescita del servizio in mercati emergenti come quello africano dove i pagamenti elettronici sono ancora poco diffusi.

“Semplicemente non vogliamo dare alla gente l’impressione che a un certo punto gli verrà tolta la possibilità di comunicare con il resto del mondo” ha detto Koum. WhatsApp non farà comunque ricorso alla pubblicità per finanziarsi, si legge sul blog dell’azienda: verranno provati dei servizi a pagamento per permettere agli utenti di usare WhatsApp per comunicazioni ufficiali e di lavoro, come ricevere notizie dalla propria banca su una transazione fraudolenta e cose del genere. Normalmente per questo tipo di comunicazioni le aziende si basano ancora sulle telefonate e gli SMS.

 


TAG: