motori

Autovelox bancomat dei sindaci? Sì: i Comuni, in deroga alla legge, possono usare i soldi delle multe

Autovelox bancomat dei sindaci? Sì: i Comuni, in deroga alla legge, possono usare i soldi delle multe

Autovelox bancomat dei sindaci? Sì: i Comuni, in deroga alla legge, possono usare i soldi delle multe

ROMA – Autovelox bancomat dei sindaci? Sì: passato l’emendamento in deroga alla legge. Via libera nella notte a una modifica alla manovrina, il decreto di correzione dei conti: Comuni e città metropolitane potranno utilizzare le risorse provenienti dalle multe stradali. Torna l’autovelox-bancomat, dunque: quei soldi, dice la legge di cui l’emendamento in questione chiede la deroga, devono essere finalizzati a finanziare le misure per la sicurezza e la prevenzione stradale. In pratica un incentivo a usare autovelox e vigili urbani per fare cassa.

E’ passato infatti l’emendamento alla manovra-bis che prevede la possibilità per le province e le città metropolitane di utilizzare i proventi delle sanzioni per le violazioni al codice della strada, comprese quelle relative all’eccesso di velocità rilevato con autovelox, per finanziare, per gli anni 2017 e 2018, gli oneri relativi alle funzioni di viabilità e polizia locale per migliorare la sicurezza stradale.

La commissione Bilancio della Camera ha infatti approvato, nella seduta precedente, la norma che deroga alla regola attuale che prevede l’utilizzo di una quota fissa dei proventi delle multe per una serie di specifiche destinazioni, tra cui gli interventi per la segnaletica delle strada, il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni ed altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale.

To Top