motori

Autovelox piazzato su strada senza banchina, multa annullata. Il caso di Firenze

Autovelox-multa-annullata

Autovelox piazzato su strada senza banchina, multa annullata. Il caso di Firenze

ROMA – Autovelox piazzato su strada senza banchina, multa annullata. Il caso di Firenze. Il tribunale di Firenze ha accolto il ricorso di un uomo perché l’autovelox era stato installato su una strada senza aree per la sosta d’emergenza. L’automobilista è riuscito così a farsi annullare la multa per eccesso di velocità, gli altri automobilisti possono contare su un cavillo che ha trasformato la sentenza in un prezioso precedente.

Il quotidiano di informazione giuridica dirittoegiustizia.it sottolinea come questa sentenza chiarisca che “solo nelle strade urbane di scorrimento è possibile attivare il controllo elettronico della velocità dei veicoli nei centri abitati, senza la presenza degli agenti ma sempre con l’autorizzazione della Prefettura e purché il manufatto abbia una banchina idonea a permettere la sosta di emergenza dei veicoli”.

La strada di Firenze dove era stato piazzato l’autovelox, in viale Gramsci, in effetti avrebbe avuto le caratteristiche della strada urbana di scorrimento: senonché il legale del ricorrente è riuscito a dimostrare che non aveva una banchina di stazionamento, perché di fatto resa inagibile per la presenza di fermata dell’autobus e cassonetti per l’immondizia.

La sentenza ricorda come, secondo l’articolo 3 del Codice della Strada, la banchina “è la parte della strada compresa tra il margine della carreggiata ed il più vicino tra i seguenti elementi longitudinali: marciapiede, spartitraffico, arginello, ciglio interno della cunetta, ciglio superiore della scarpata nei rilevati”.

 

 

To Top